GIUNZIONI INTERCELLULARI PDF

Giunzioni occludenti[ modifica modifica wikitesto ] Schema di una giunzione occludente. Le giunzioni occludenti giunzioni strette o tight; o Zonulae occludentes impediscono il passaggio dei fluidi tra le cellule andando a formare attorno al perimetro cellulare una cintura continua detta zonula. Sono particolarmente presenti negli epiteli di rivestimento es. Nelle giunzioni occludenti gli spazi interstiziali sono annullati in corrispondenza dei punti nodali: punti in cui i lembi di membrana che si affrontano sono saldamente coesi. Due sono le principali proteine integrali di membrana coinvolte: Claudina e Occludina , che sporgono sulla faccia esterna delle membrane e sono tra loro unite da legami non covalenti. Di conseguenza la membrana cellulare nel suo insieme, a livello della giunzione occludente, assume un aspetto pentalaminare in quanto le tre bande elettrondense sono intercalate a bande elettrontrasparenti.

Author:Moogule Faujin
Country:Ecuador
Language:English (Spanish)
Genre:Education
Published (Last):14 January 2005
Pages:140
PDF File Size:14.96 Mb
ePub File Size:3.83 Mb
ISBN:887-6-74722-213-8
Downloads:75683
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Vugul



Etimologia[ modifica modifica wikitesto ] Ancora nel , nel grande trattato di Todd e Bowman The physiological anatomy and physiology of man , il rivestimento interno dei vasi era indicato come "strato epiteliale". Sono presenti sia vescicole rivestite da clatrina sia vescicole non rivestite contenenti caveolina e cavina. Corpi di Weibel-Palade. I WPB sono vescicole secretorie, specifiche delle cellule endoteliali, che al microscopio elettronico appaiono allungate rod-shaped , con dimensioni di circa 0.

Le principali differenze morfologiche tra endotelio arterioso e venoso riguardano soprattutto: spessore cellulare minore nelle vene, ad eccezione delle HEV o venule post-capillari a endotelio alto dei linfonodi ; sviluppo degli apparati giunzionali molto meno serrati nelle vene, in modo particolare nelle venule post-capillari ; abbondanza delle vescicole citoplasmatiche presenza dei vesiculo-vacuolar organelles o VVO nelle venule post-capillari.

Superficie cellulare[ modifica modifica wikitesto ] La superficie luminale presenta numerose fossette a forma di fiasco, dette caveole lett. Le caveole, invaginandosi, danno origine alle vescicole contenenti caveolina. Esse possono essere organizzate in complessi strutturali plurimolecolari, chiamati " adesioni focali ".

Le adesioni focali appaiono come piccole regioni elettrondense della membrana, di forma allungata, con il diametro maggiore di pochi micron, strettamente aderenti alla ECM e direttamente connesse al citoscheletro. Al microscopio elettronico , il citoscheletro appare organizzato in tre sistemi fondamentali: una rete periferica di filamenti posti subito al di sotto della membrana plasmatica; un addensamento sub-membranoso di microfilamenti in corrispondenza della superficie basale e delle giunzioni intercellulari; fibre dello stress fasci di microfilamenti connessi sia con le adesioni focali della membrana plasmatica basale sia con la membrana apicale.

Esse svolgono una funzione meccanorecettoriale: sono capaci di rispondere a forze emodinamiche estremamente basse 0. Le cilia primarie rispondono anche a forze meccaniche generate nella matrice extracellulare ECM grazie alla connessione tra le adesioni focali e il citoscheletro. Le strutture macromolecolari responsabili di tale intima adesione sono indicate come "complessi giunzionali" giunzioni cellulari , distinti in: giunzioni aderenti adherens junctions , giunzioni occludenti tight junctions e giunzioni comunicanti gap junctions.

La connessina 43 Cx43 sembra prevalere nelle sedi di flusso disturbato. Le molecole idrosolubili di piccole dimensioni, con p. Le macromolecole di p. Anche nei tumori i capillari e le venule sono iperpermeabili alle macromolecole a causa della secrezione di citochine tumorali es.

Il suo attraversamento della barriera endoteliale avviene per transcitosi recettore-dipendente: la glicoproteina gp60 o albondina albumin-binding protein presente nelle caveole.

Come nel caso delle caveole, le vescicole del VVO sono collegate sia le une alle altre sia alla membrana plasmatica tramite orifici che possono essere aperti o chiusi da diaframmi. In generale, i mediatori vasodilatatori possiedono anche azione anti-proliferativa, anti-trombotica e anti-aterogena, mentre le sostanze vasocostrittrici hanno azioni opposte.

Metabolismo di AA e sintesi dei prostanoidi. Mediatori vasocostrittori[ modifica modifica wikitesto ] Gli studi sperimentali su preparati animali hanno osservato che, in condizioni fisiologiche, alcuni vasi es.

Nelle indagini sperimentali i mediatori responsabili della vasocostrizione variano in base alla specie animale, al tipo di distretto vasale esaminato e allo stimolo utilizzato. Sebbene gli endoperossidi ciclici PGH2 siano composti instabili a breve emivita, essi tuttavia possono attivare il recettore TP e provocare vasocostrizione. ATII agisce sia come ormone sistemico che come autacoide locale. Gli isoprostani sono isomeri delle prostaglandine generati dalla perossidazione non enzimatica degli acidi grassi polinsaturi es.

NOS , NADPH ossidasi , xantina ossidasi ; una volta prodotti, essi, e in particolare H2O2, sono in grado di indurre contrazione della muscolatura liscia vasale per azione diretta e indiretta disattivazione di NO e stimolazione della sintesi di prostanoidi vasocostrittori vedi nota 3. La presenza di endotelio evita, inoltre, il contatto del sangue con le fibre collagene e la matrice subendoteliale, in particolare con il fattore di Von Willebrand vWF e con il fattore tissutale TF , [71] una glicoproteina espressa sulle cellule della parete vasale.

Sia t-PA che u-PA convertono il plasminogeno in plasmina, enzima capace di degradare la fibrina del coagulo. Tutte queste proteine hanno la funzione di veicolare nel sangue i grassi, principalmente i trigliceridi , che sono insolubili in acqua. In questo processo interviene anche la proteina di membrana GPIHBP1 glycosylphosphatidylinositol HDL binding protein 1 , che fornisce la piattaforma sulla quale vengono in contatto la lipoproteinlipasi e le lipoproteine plasmatiche.

Ross e W.

EL CUARTETO DE ALEJANDRIA JUSTINE PDF

Giunzione cellulare

Etimologia[ modifica modifica wikitesto ] Ancora nel , nel grande trattato di Todd e Bowman The physiological anatomy and physiology of man , il rivestimento interno dei vasi era indicato come "strato epiteliale". Sono presenti sia vescicole rivestite da clatrina sia vescicole non rivestite contenenti caveolina e cavina. Corpi di Weibel-Palade. I WPB sono vescicole secretorie, specifiche delle cellule endoteliali, che al microscopio elettronico appaiono allungate rod-shaped , con dimensioni di circa 0. Le principali differenze morfologiche tra endotelio arterioso e venoso riguardano soprattutto: spessore cellulare minore nelle vene, ad eccezione delle HEV o venule post-capillari a endotelio alto dei linfonodi ; sviluppo degli apparati giunzionali molto meno serrati nelle vene, in modo particolare nelle venule post-capillari ; abbondanza delle vescicole citoplasmatiche presenza dei vesiculo-vacuolar organelles o VVO nelle venule post-capillari.

LIBRO DE ESTADISTICA PARA ADMINISTRACION Y ECONOMIA DE LEVIN PDF

Bald Mountain Science

.

Related Articles